Le categorie civilistiche e il parassitismo metodologico dei costituzionalisti nello studio del diritto comparato