Se il sindacalismo è un male, è un male necessario, accettato vista la necessità di rimuovere le ingiustizie sociali che il capitalismo vincente e dominante ha l'attitudine a creare. Un male che può continuare a essere giustificato solo se sa riconoscere il mutare e le nuove configurazioni di tali ingiustizie e sa mostrarsi capace di elaborare e mettere in atto le strategie per porvi rimedio.

Sindacato, rinascita di una parola

ROMAGNOLI, UMBERTO
2005

Abstract

Se il sindacalismo è un male, è un male necessario, accettato vista la necessità di rimuovere le ingiustizie sociali che il capitalismo vincente e dominante ha l'attitudine a creare. Un male che può continuare a essere giustificato solo se sa riconoscere il mutare e le nuove configurazioni di tali ingiustizie e sa mostrarsi capace di elaborare e mettere in atto le strategie per porvi rimedio.
U. Romagnoli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/21521
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact