Magistratura e politica: quale coabitazione?