Le risorse di petrolio e di gas naturale, in quanto fonti non rinnovabili, sono destinate all’esaurimento. E’ quindi estremamente importante affrontare il problema energetico attraverso un accurato disegno pianificatorio che tenga conto delle esigenze sociali primarie. Una componente importante e in costante aumento dei consumi energetici è quella elettrica, che, soprattutto nel nostro Paese, in buona misura si basa e si baserà per molti anni sull’utilizzo dei combustibili fossili, nonostante le possibilità non ancora sfruttate nei settori dell’energia nucleare, dell’energia idraulica, delle biomasse, dell’energia solare ed eolica. Occorre quindi sviluppare ricerche che ci consentano in tempi ragionevoli di poter disporre di nuove fonti energetiche, ma parallelamente rendere la convivenza con le fonti fossili la più sostenibile possibile, tenendo conto che la combustione degli idrocarburi genera danni importanti all’ambiente. Per conseguire tali obiettivi si devono soddisfare due requisiti irrinunciabili: un elevato livello di conoscenze diffuse sui problemi dell’energia e dell’ambiente e il ricorso a processi innovativi che consentano di sfruttare in modo più razionale e più ambientalmente compatibile il contenuto energetico delle fonti fossili: si tratta pertanto di elevare il più possibile i rendimenti dei processi di conversione dell’energia e di ridurre al minimo gli impatti ambientali.

IL DUPLICE RUOLO DELL’ENERGIA: MOTORE DELLO SVILUPPO E MINACCIA PER L’AMBIENTE

BRUZZI, LUIGI;
2005

Abstract

Le risorse di petrolio e di gas naturale, in quanto fonti non rinnovabili, sono destinate all’esaurimento. E’ quindi estremamente importante affrontare il problema energetico attraverso un accurato disegno pianificatorio che tenga conto delle esigenze sociali primarie. Una componente importante e in costante aumento dei consumi energetici è quella elettrica, che, soprattutto nel nostro Paese, in buona misura si basa e si baserà per molti anni sull’utilizzo dei combustibili fossili, nonostante le possibilità non ancora sfruttate nei settori dell’energia nucleare, dell’energia idraulica, delle biomasse, dell’energia solare ed eolica. Occorre quindi sviluppare ricerche che ci consentano in tempi ragionevoli di poter disporre di nuove fonti energetiche, ma parallelamente rendere la convivenza con le fonti fossili la più sostenibile possibile, tenendo conto che la combustione degli idrocarburi genera danni importanti all’ambiente. Per conseguire tali obiettivi si devono soddisfare due requisiti irrinunciabili: un elevato livello di conoscenze diffuse sui problemi dell’energia e dell’ambiente e il ricorso a processi innovativi che consentano di sfruttare in modo più razionale e più ambientalmente compatibile il contenuto energetico delle fonti fossili: si tratta pertanto di elevare il più possibile i rendimenti dei processi di conversione dell’energia e di ridurre al minimo gli impatti ambientali.
CONFERENZA NAZIONALE SULLA POLITICA ENERGETICA IN ITALIA; INDICE DELLE MEMORIE
L. Bruzzi; G. Dominici
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/18169
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact