Questo progetto ha lo scopo di determinare come la dieta onnivora, vegetariana o vegana influenzi l'assunzione di microrganismi, e la composizione del microbiota orale e fecale. Saranno arruolati ca. 50 volontari onnivori, vegetariani e vegani, per un totale di 150 individui. Ai volontari sarà richiesto di compilare dei diari che descrivano le abitudini alimentari, e di raccogliere campioni biologici (saliva, feci ed urina), una volta alla settimana per tre settimane. La diversità microbica dei principali alimenti delle diete, il cui microbiota è scarsamente conosciuto, sarà caratterizzata mediante PCR-DGGE e “next generation sequencing”, e la caratterizzazione del metaboloma completerà lo studio sugli alimenti. Sui campioni biologici dai 3 gruppi dietetici, sarà studiato il microbiota orale e delle feci. La diversità microbica della saliva e delle feci sarà studiata mediante analisi PCR-DGGE. Con lo scopo di determinare individui/campioni rappresentativi dei tre tipi di dieta, un numero selezionato di campioni biologici sarà sottoposto a “next generation sequencing”. Campioni fecali rappresentativi saranno sottoposti ad analisi “meta-omiche”, basate su un approccio meta-genomico, meta-trascrittomico e meta-proteomico. Lo studio della funzionalità dei campioni fecali e/o di isolati microbici dalle feci sarà focalizzato sull'attività genotossica ed anti-genotossica, e sulla modulazione della risposta immunitaria. In accordo con un approccio olistico, il metaboloma della saliva, feci ed urina completerà la caratterizzazione di tutti i campioni biologici.

Microrganismi negli alimenti e nell'uomo: studio del microbiota e del relativo metaboloma in funzione della dieta omnivora, vegetariana o vegana

VANNINI, LUCIA
In corso di stampa

Abstract

Questo progetto ha lo scopo di determinare come la dieta onnivora, vegetariana o vegana influenzi l'assunzione di microrganismi, e la composizione del microbiota orale e fecale. Saranno arruolati ca. 50 volontari onnivori, vegetariani e vegani, per un totale di 150 individui. Ai volontari sarà richiesto di compilare dei diari che descrivano le abitudini alimentari, e di raccogliere campioni biologici (saliva, feci ed urina), una volta alla settimana per tre settimane. La diversità microbica dei principali alimenti delle diete, il cui microbiota è scarsamente conosciuto, sarà caratterizzata mediante PCR-DGGE e “next generation sequencing”, e la caratterizzazione del metaboloma completerà lo studio sugli alimenti. Sui campioni biologici dai 3 gruppi dietetici, sarà studiato il microbiota orale e delle feci. La diversità microbica della saliva e delle feci sarà studiata mediante analisi PCR-DGGE. Con lo scopo di determinare individui/campioni rappresentativi dei tre tipi di dieta, un numero selezionato di campioni biologici sarà sottoposto a “next generation sequencing”. Campioni fecali rappresentativi saranno sottoposti ad analisi “meta-omiche”, basate su un approccio meta-genomico, meta-trascrittomico e meta-proteomico. Lo studio della funzionalità dei campioni fecali e/o di isolati microbici dalle feci sarà focalizzato sull'attività genotossica ed anti-genotossica, e sulla modulazione della risposta immunitaria. In accordo con un approccio olistico, il metaboloma della saliva, feci ed urina completerà la caratterizzazione di tutti i campioni biologici.
2012
Vannini L.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/154673
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact