I difficili percorsi delle memorie condivise, il caso del disastro del Vajont