La direttiva comunitaria in materia di opa lascia agli Stati Membri della UE e alle società una doppia possibilità di scelta riguardo all'attuazione delle norme in materia di difese, sia preventive (la c.d. neutralizzazione) sia successive (la c.d. "passivity rule"): i singoli stati membri possono non introdurre tali regole, ma in tal caso devono lasciare all'autonomia statutaria la facoltà di introdurre clausole dall'identico contenuto. Se ne analizzano gli effetti e le questioni che il legislatore italiano dovrà porsi al momento dell'attuazione della direttiva.

Il principio di reciprocità nella direttiva comunitaria sull’opa

MUCCIARELLI, FEDERICO MARIA
2005

Abstract

La direttiva comunitaria in materia di opa lascia agli Stati Membri della UE e alle società una doppia possibilità di scelta riguardo all'attuazione delle norme in materia di difese, sia preventive (la c.d. neutralizzazione) sia successive (la c.d. "passivity rule"): i singoli stati membri possono non introdurre tali regole, ma in tal caso devono lasciare all'autonomia statutaria la facoltà di introdurre clausole dall'identico contenuto. Se ne analizzano gli effetti e le questioni che il legislatore italiano dovrà porsi al momento dell'attuazione della direttiva.
F.M. Mucciarelli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/14347
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact