L'Italia non è stata all'avanguardia nello studio delle lingue classiche fino all'inizio del Novecento: più che gli autori classici veniva studiato il latino come lingua viva e si cercavano begli esempi morali nell'antichità. Le cose sono radicalmente cambiate solo nel Novecento, nel corso del quale, faticosamente, l'Italia si è messa al passo con gli altri stati europei.

Appunti sulla storia dell'insegnamenro delle lingue classiche in Italia

TOSI, RENZO
2005

Abstract

L'Italia non è stata all'avanguardia nello studio delle lingue classiche fino all'inizio del Novecento: più che gli autori classici veniva studiato il latino come lingua viva e si cercavano begli esempi morali nell'antichità. Le cose sono radicalmente cambiate solo nel Novecento, nel corso del quale, faticosamente, l'Italia si è messa al passo con gli altri stati europei.
Storia degli insegnamenti linguistici: bilanci e prospettive. Atti della prima giornata di Studio del CIRSIL
121
128
R.Tosi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/13989
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact