La presenza di polimorfismi genetici IL-1A e IL-1B è sta dimostrata essere associata con una aumentata gravità della Malattia Parodontale. Lo scopo del nostro studio è stato quello di verificare l'esistenza di una relazione tra tali polimorfismi genetici e la presenza di patogeni come Actinobacillus Actinomycetemcomitans (Aa), Prevotella intermedia (Pi) e Porphyromonas gingivalis (Pg), in pazienti con malattia parodontale, prima e dopo terapia attiva. Sono stati scelti casualmente 25 pazienti tra quelli del Dipartimento di Parodontologia della Università di Bologna, sulla base di dati radiografici e clinici. Alla fine della terapia attiva i pazienti sono stati sottoposti al test "PST ". Il test è risultato positivo nel 32% (8 pazienti); metà di loro è stato classificato come ADA IV, 3 come ADA III, 1 come ADA IV (p>0.05). Tutti i soggetti con buona terapia igienica (13 pazienti) hanno mostrato una riduzione della carica batterica dopo terapia clinica attiva (test di Fisher, p=0.03). In conclusione non è stata osservata alcuna associazione statisticamente significativa tra positività al PST e gravità della malattia parodontale.

Test genetico e microbiologico nella malattia parodontale

CHECCHI, LUIGI;GATTO, MARIA ROSARIA;FELICE, PIETRO
2004

Abstract

La presenza di polimorfismi genetici IL-1A e IL-1B è sta dimostrata essere associata con una aumentata gravità della Malattia Parodontale. Lo scopo del nostro studio è stato quello di verificare l'esistenza di una relazione tra tali polimorfismi genetici e la presenza di patogeni come Actinobacillus Actinomycetemcomitans (Aa), Prevotella intermedia (Pi) e Porphyromonas gingivalis (Pg), in pazienti con malattia parodontale, prima e dopo terapia attiva. Sono stati scelti casualmente 25 pazienti tra quelli del Dipartimento di Parodontologia della Università di Bologna, sulla base di dati radiografici e clinici. Alla fine della terapia attiva i pazienti sono stati sottoposti al test "PST ". Il test è risultato positivo nel 32% (8 pazienti); metà di loro è stato classificato come ADA IV, 3 come ADA III, 1 come ADA IV (p>0.05). Tutti i soggetti con buona terapia igienica (13 pazienti) hanno mostrato una riduzione della carica batterica dopo terapia clinica attiva (test di Fisher, p=0.03). In conclusione non è stata osservata alcuna associazione statisticamente significativa tra positività al PST e gravità della malattia parodontale.
L. Checchi; M.R. Gatto; A. Pattison; P. Felice
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/13982
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 4
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact