Il saggio studia la presenza del filosofo sensista Condillac alla corte di Parma e il ruolo da lui svolto come precettore del giovane Don Ferdinando.

Un “philosophe” alla corte di Parma : Étienne Bonnot de Condillac, precettore di don Ferdinando

BIONDI, CARMINELLA
2005

Abstract

Il saggio studia la presenza del filosofo sensista Condillac alla corte di Parma e il ruolo da lui svolto come precettore del giovane Don Ferdinando.
Un Borbone tra Parma e l’Europa. Don Ferdinando e il suo tempo (1751-1802)
51
61
C. Biondi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/13715
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact