I disturbi ansiosi rappresentano la patologia mentale più diffusa in età evolutiva, seguiti da disturbi comportamentali e dell’umore. Se non trattate adeguatamente, queste difficoltà possono indurre notevoli problemi e avere importanti ripercussioni sulla vita adulta. Sempre più studi riconoscono l’importanza di un intervento psicologico che non si focalizzi solo sulla riduzione dei sintomi, ma anche sullo sviluppo delle competenze personali e sulla promozione di un funzionamento psicologico ottimale. Una tecnica psicoterapica orientata in questa direzione è la Well-Being Therapy (WBT), risultata efficace su soggetti adulti non solo nel ridurre i sintomi di disagio, ma anche nel promuovere il benessere psicologico, prevenendo il rischio di future ricadute. L’esperienza clinica qui descritta riguarda l’adattamento e l’applicazione della WBT su un campione di soggetti in età evolutiva, valutandone gli effetti in termini di riduzione sintomatologica e rafforzamento di abilità e competenze. Verranno descritte 4 storie cliniche, risultate particolarmente interessanti ed esemplificative. Questo nuovo approccio terapeutico si è rivelato molto promettente; i sintomi emotivi e somatici risultano migliorati sia al post-intervento che al follow-up; inoltre, si è osservato un importante incremento delle competenze generali. La promozione di un funzionamento psicologico ottimale rappresenta un ingrediente innovativo fondamentale nel trattamento di sintomi affettivi e somatici in età evolutiva.

L’applicazione della Well-Being Therapy nell’infanzia: esemplificazioni cliniche

ALBIERI, ELISA;VISANI, DALILA;OTTOLINI, FEDRA;VESCOVELLI, FRANCESCA;RUINI, CHIARA
2011

Abstract

I disturbi ansiosi rappresentano la patologia mentale più diffusa in età evolutiva, seguiti da disturbi comportamentali e dell’umore. Se non trattate adeguatamente, queste difficoltà possono indurre notevoli problemi e avere importanti ripercussioni sulla vita adulta. Sempre più studi riconoscono l’importanza di un intervento psicologico che non si focalizzi solo sulla riduzione dei sintomi, ma anche sullo sviluppo delle competenze personali e sulla promozione di un funzionamento psicologico ottimale. Una tecnica psicoterapica orientata in questa direzione è la Well-Being Therapy (WBT), risultata efficace su soggetti adulti non solo nel ridurre i sintomi di disagio, ma anche nel promuovere il benessere psicologico, prevenendo il rischio di future ricadute. L’esperienza clinica qui descritta riguarda l’adattamento e l’applicazione della WBT su un campione di soggetti in età evolutiva, valutandone gli effetti in termini di riduzione sintomatologica e rafforzamento di abilità e competenze. Verranno descritte 4 storie cliniche, risultate particolarmente interessanti ed esemplificative. Questo nuovo approccio terapeutico si è rivelato molto promettente; i sintomi emotivi e somatici risultano migliorati sia al post-intervento che al follow-up; inoltre, si è osservato un importante incremento delle competenze generali. La promozione di un funzionamento psicologico ottimale rappresenta un ingrediente innovativo fondamentale nel trattamento di sintomi affettivi e somatici in età evolutiva.
E. Albieri; D. Visani; F. Ottolini; F. Vescovelli; C. Ruini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/130103
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? 0
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 1
social impact