Alcune riflessioni sui rapporti tra diritto (d’autore) e tecnologia (di protezione) a margine dell’articolo di Cory Doctorow