Scopo del presente contributo è quello di analizzare il quadro giuridico volto a garantire un adeguato risarcimento o indennizzo a carico dello Stato, in favore delle vittime nazionali ed estere di reati violenti intenzionali (tra cui quello di violenza sessuale) in Europa e in Italia, tramite la Convenzione europea sul risarcimento delle vittime di reati violenti, resa dal Consiglio d’Europa nel 1983, la direttiva 2004/80/CE relativa all’indennizzo delle vittime di reato, al d.lgs. n. 204/2007 di attuazione della predetta direttiva comunitaria e il principale caso giurisprudenziale italiano in materia (segnatamente, Corte di Appello di Torino, Terza Sezione Civile, n. 106/2012). Vengono messe in evidenza, nell'articolo, le radici della disciplina in parola (con debito culturale nei confronti di Enrico Ferri e della Scuola Positiva), nonché l'importanza della giurisprudenza come fonte creatrice ed innovativa del diritto, la quale sopperisce all'inerzia del legislatore dando soddisfazione in sede civile alle istanze risarcitorie della vittima straniera di reato violento.

La tutela sussidiaria statale "risarcitoria" o "indennitaria" per le vittime di reati intenzionali violenti in Europa e in Italia / F. Bravo. - In: RIVISTA DI CRIMINOLOGIA, VITTIMOLOGIA E SICUREZZA. - ISSN 1971-033X. - ELETTRONICO. - VI:1(2012), pp. 144-165.

La tutela sussidiaria statale "risarcitoria" o "indennitaria" per le vittime di reati intenzionali violenti in Europa e in Italia

BRAVO, FABIO
2012

Abstract

Scopo del presente contributo è quello di analizzare il quadro giuridico volto a garantire un adeguato risarcimento o indennizzo a carico dello Stato, in favore delle vittime nazionali ed estere di reati violenti intenzionali (tra cui quello di violenza sessuale) in Europa e in Italia, tramite la Convenzione europea sul risarcimento delle vittime di reati violenti, resa dal Consiglio d’Europa nel 1983, la direttiva 2004/80/CE relativa all’indennizzo delle vittime di reato, al d.lgs. n. 204/2007 di attuazione della predetta direttiva comunitaria e il principale caso giurisprudenziale italiano in materia (segnatamente, Corte di Appello di Torino, Terza Sezione Civile, n. 106/2012). Vengono messe in evidenza, nell'articolo, le radici della disciplina in parola (con debito culturale nei confronti di Enrico Ferri e della Scuola Positiva), nonché l'importanza della giurisprudenza come fonte creatrice ed innovativa del diritto, la quale sopperisce all'inerzia del legislatore dando soddisfazione in sede civile alle istanze risarcitorie della vittima straniera di reato violento.
2012
La tutela sussidiaria statale "risarcitoria" o "indennitaria" per le vittime di reati intenzionali violenti in Europa e in Italia / F. Bravo. - In: RIVISTA DI CRIMINOLOGIA, VITTIMOLOGIA E SICUREZZA. - ISSN 1971-033X. - ELETTRONICO. - VI:1(2012), pp. 144-165.
F. Bravo
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/124500
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact