LA "MISSIONE DI CIVILTA'" DELLA NAZIONE TEDESCA IN UN DISCORSO DI GUGLIELMO II