Metodo McKenzie e compliance del paziente: quale efficacia a lungo termine?