L'aforisma è in genere forma di scrittura tipica della tarda maturità e della vecchiaia, da Francesco Guicciardini ai novecenteschi Ugo Ojetti e Fausto Melotti. Fanno eccezione nel primo Novecento gli aforisti della "Voce", di "Lacerba", dell'"Italiano".

Il tema delle età nella letteratura aforistica

RUOZZI, GINO
2005

Abstract

L'aforisma è in genere forma di scrittura tipica della tarda maturità e della vecchiaia, da Francesco Guicciardini ai novecenteschi Ugo Ojetti e Fausto Melotti. Fanno eccezione nel primo Novecento gli aforisti della "Voce", di "Lacerba", dell'"Italiano".
Giorni, stagioni, secoli. Le età dell'uomo nella lingua e nella letteratura italiana
121
137
G. Ruozzi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/11986
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact