Nella presente nota si riporta un esempio applicativo di una metodologia di identificazione basata su prove di vibrazione forzata. Vengono descritti i risultati di una prova dinamica con vibrodina effetuata su una porzione dell’ampliamento del Politecnico di Torino a struttura metallica: dai dati sperimentali si sono calcolate le funzioni di risposta in frequenza che hanno fornito frequenze proprie e deformate modali. Successivamente si è confrontata la risposta con un modello agli elementi finiti correlando modi propri e frequenze.

Identificazione strutturale di una struttura metallica mediante prove di vibrazione forzata

MAZZOTTI, CLAUDIO;
2004

Abstract

Nella presente nota si riporta un esempio applicativo di una metodologia di identificazione basata su prove di vibrazione forzata. Vengono descritti i risultati di una prova dinamica con vibrodina effetuata su una porzione dell’ampliamento del Politecnico di Torino a struttura metallica: dai dati sperimentali si sono calcolate le funzioni di risposta in frequenza che hanno fornito frequenze proprie e deformate modali. Successivamente si è confrontata la risposta con un modello agli elementi finiti correlando modi propri e frequenze.
Atti del 2° workshop su problemi di vibrazioni nelle strutture civili e nelle costruzioni metalliche
1
10
Mazzotti C.; Vincenzi L.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/119837
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact