Un commento alla lettera sulla definizione di farmaco innovativo