Negli ultimi anni in tutta Europa si sta assistendo ad un crescente impulso nella costruzione di infrastrutture sotterranee in ambiente urbano. La realizzazione di tali opere è causa di cedimenti del terreno e quindi di potenziali danni sulle strutture, i quali sono solitamente valutati adottando approcci basati per lo più su metodi empirici, tenendo conto delle caratteristiche delle strutture e dell’interazione terreno-struttura in maniera semplificata. In questa memoria sono illustrati i primi risultati di un approccio di analisi integrato terreno-struttura, volto a stimare più accuratamente gli effetti indotti dallo scavo e la formazione di eventuali dissesti sulle strutture murarie. L’approccio proposto è presentato con riferimento ad un caso di studio reale, quello del sottoattraversamento dell’Acquedotto Felice da parte di due gallerie della nuova Linea C della Metropolitana di Roma. L’analisi è condotta attraverso il metodo degli elementi finiti utilizzando un modello costitutivo per la muratura sviluppato dagli scriventi e implementato nel codice di calcolo Abaqus. I risultati ottenuti dall’analisi d’interazione sono infine posti a confronto con quelli derivanti dal monitoraggio effettuato durante lo scavo.

Analisi dei cedimenti indotti dallo scavo di una galleria metropolitana su una muratura storica della città di Roma

BOLDINI, DANIELA;
2012

Abstract

Negli ultimi anni in tutta Europa si sta assistendo ad un crescente impulso nella costruzione di infrastrutture sotterranee in ambiente urbano. La realizzazione di tali opere è causa di cedimenti del terreno e quindi di potenziali danni sulle strutture, i quali sono solitamente valutati adottando approcci basati per lo più su metodi empirici, tenendo conto delle caratteristiche delle strutture e dell’interazione terreno-struttura in maniera semplificata. In questa memoria sono illustrati i primi risultati di un approccio di analisi integrato terreno-struttura, volto a stimare più accuratamente gli effetti indotti dallo scavo e la formazione di eventuali dissesti sulle strutture murarie. L’approccio proposto è presentato con riferimento ad un caso di studio reale, quello del sottoattraversamento dell’Acquedotto Felice da parte di due gallerie della nuova Linea C della Metropolitana di Roma. L’analisi è condotta attraverso il metodo degli elementi finiti utilizzando un modello costitutivo per la muratura sviluppato dagli scriventi e implementato nel codice di calcolo Abaqus. I risultati ottenuti dall’analisi d’interazione sono infine posti a confronto con quelli derivanti dal monitoraggio effettuato durante lo scavo.
IARG 2012
1
6
Amorosi A.; Boldini D.; de Felice G.; Malena M.; Sebastianelli M.; Di Mucci G.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/117067
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact