Introduzione. Dall’analisi della letteratura si riscontra che, mentre l’esposizione e l’attitudine dei medici nei confronti dell’industria farmaceutica sono state ampiamente indagate, sono relativamente poche le ricerche volte a valutare le conoscenze e l’atteggiamento degli studenti delle Facoltà di Medicina e Chirurgia nei confronti di tali tematiche. Alla luce di queste considerazioni, abbiamo ritenuto interessante inquadrare il tema del confitto di interessi nell’ottica della formazione, realizzando una ricerca presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna. Materiali e metodi. Nel disegno dello studio si è scelto di optare per una metodologia qualiquantitativa. Per definire gli ambiti da esplorare è stata realizzata una serie progressiva di interviste non strutturate, con l’obiettivo di raggiungere la saturazione informativa. Le informazioni emerse dalle 60 interviste sono state condensate in un questionario costituito da 22 domande a risposta multipla che è stato sottoposto a 190 studenti. Risultati. Lo studio ha sottolineato una grave carenza informativa che si declina in due modalità: alcuni studenti non percepiscono affatto le gravi conseguenze di alcuni tipi di interazioni tra medici e industria farmaceutica, mentre altri le percepiscono ma non hanno sufficienti strumenti informativi per coglierne la portata. Conclusioni. Oltre a suggerire la necessità di ulteriori e più approfondite ricerche, il nostro studio ha rivelato la presenza di tematiche spesso sottovalutate durante la formazione medica che potrebbero essere oggetto di futuri interventi.

Conflitto di interessi tra medici e industria farmaceutica. Studio quali-quantitativo sulla percezione degli studenti della Facolta' di Medicina e Chirurgia dell'Università di Bologna

FABBRI, ALICE;MARTINO, ARDIGO';REALI, CHIARA;BODINI, CHIARA FRANCESCA;STEFANINI, ANGELO
2008

Abstract

Introduzione. Dall’analisi della letteratura si riscontra che, mentre l’esposizione e l’attitudine dei medici nei confronti dell’industria farmaceutica sono state ampiamente indagate, sono relativamente poche le ricerche volte a valutare le conoscenze e l’atteggiamento degli studenti delle Facoltà di Medicina e Chirurgia nei confronti di tali tematiche. Alla luce di queste considerazioni, abbiamo ritenuto interessante inquadrare il tema del confitto di interessi nell’ottica della formazione, realizzando una ricerca presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna. Materiali e metodi. Nel disegno dello studio si è scelto di optare per una metodologia qualiquantitativa. Per definire gli ambiti da esplorare è stata realizzata una serie progressiva di interviste non strutturate, con l’obiettivo di raggiungere la saturazione informativa. Le informazioni emerse dalle 60 interviste sono state condensate in un questionario costituito da 22 domande a risposta multipla che è stato sottoposto a 190 studenti. Risultati. Lo studio ha sottolineato una grave carenza informativa che si declina in due modalità: alcuni studenti non percepiscono affatto le gravi conseguenze di alcuni tipi di interazioni tra medici e industria farmaceutica, mentre altri le percepiscono ma non hanno sufficienti strumenti informativi per coglierne la portata. Conclusioni. Oltre a suggerire la necessità di ulteriori e più approfondite ricerche, il nostro studio ha rivelato la presenza di tematiche spesso sottovalutate durante la formazione medica che potrebbero essere oggetto di futuri interventi.
2008
A. Fabbri; A. Martino; L. Grandori; C. Reali; C. Bodini; A. Stefanini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/115246
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 3
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact