L'articolo si propone di ricollocare nel contesto internazionale dello scontro tra Innocenzo III e l'imperatore Ottone IV, il privilegio concesso da quest'ultimo al monastero cistercense di Fiastra nel 1210. Considerato dalla storiografia tradizionale come il segno del prestigio e del rango raggiunto dal monastero e della politica "elastica" - guelfa o ghibellina - degli abati fiastrensi, in realtà il privilegio va inserito tra le concessioni fatte dall'imperatore all'ordine cistercense del quale cercò l'appoggio per risolvere la sua questione matrimoniale e i contrasti con papa Innocenzo III, garantendo protezione ai monaci bianchi e privilegi alle abbazie che lo avessero richiesto. Specialmente nell'Italia centrale Ottone favorì, come nel caso di Fiastra, comunità monastiche collocate in punti strategici specularmente alle politiche territoriali del papato; elementi che potrebbero portare a rivedere anche la figura di Ottone IV, considerato a lungo un imperatore debole e incapace.

Storia locale e “grande” storia: Ottone IV, il papa e i cistercensi di Fiastra / Francesco Renzi. - In: I QUADERNI DEL M.AE.S.. - ISSN 1593-8999. - STAMPA. - XII-XIII:(2010), pp. 193-217.

Storia locale e “grande” storia: Ottone IV, il papa e i cistercensi di Fiastra.

RENZI, FRANCESCO
2010

Abstract

L'articolo si propone di ricollocare nel contesto internazionale dello scontro tra Innocenzo III e l'imperatore Ottone IV, il privilegio concesso da quest'ultimo al monastero cistercense di Fiastra nel 1210. Considerato dalla storiografia tradizionale come il segno del prestigio e del rango raggiunto dal monastero e della politica "elastica" - guelfa o ghibellina - degli abati fiastrensi, in realtà il privilegio va inserito tra le concessioni fatte dall'imperatore all'ordine cistercense del quale cercò l'appoggio per risolvere la sua questione matrimoniale e i contrasti con papa Innocenzo III, garantendo protezione ai monaci bianchi e privilegi alle abbazie che lo avessero richiesto. Specialmente nell'Italia centrale Ottone favorì, come nel caso di Fiastra, comunità monastiche collocate in punti strategici specularmente alle politiche territoriali del papato; elementi che potrebbero portare a rivedere anche la figura di Ottone IV, considerato a lungo un imperatore debole e incapace.
2010
Storia locale e “grande” storia: Ottone IV, il papa e i cistercensi di Fiastra / Francesco Renzi. - In: I QUADERNI DEL M.AE.S.. - ISSN 1593-8999. - STAMPA. - XII-XIII:(2010), pp. 193-217.
Francesco Renzi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/114610
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact