Il contributo pone in evidenza il risultato di una serie di analisi energetiche condotte su edifici residenziali rappresentativi nel contesto emiliano-romagnolo. L’ampio ventaglio delle soluzioni costruttive poste in essere porta ad individuare diverse modalità di approccio alle problematiche tese alla diminuzione dei consumi energetici; oltre che sulla definizione delle prestazioni degli involucri, il contributo intende operare una comparazione dei dati relativi alle prestazioni energetiche dell'edificio e porre le base per elaborare soluzioni edilizie atte a migliorare, caso per caso, gli apporti passivi. Il risultato finale del progetto di ricerca può essere sintetizzato in uno schema grafico tabellare dove, per ognuna delle strutture analizzate, sono riportati i principali dati quantitativi e qualitativi relativi alle dispersioni termiche. Queste ultime vengono scomposte tra i principali elementi disperdenti, permettendo cosi all’analisi di arrivare a mettere in correlazione le diverse tipologie edilizie e i tipi costruttivi con quelli che risultano, caso per caso, gli elementi più “deboli” sotto il profilo energetico. Il campione di edifici preso in esame è stato scelto in modo da ricoprire, sia a livello storico che qualitativo, le principali tipologie edilizio - costruttive presenti e ricorrenti nel contesto dell’edilizia sociale, tenendo così conto delle diverse modalità costruttive, dei materiali utilizzati, delle differenti soluzioni dimensionali. Dunque, gli obiettivi dello studio tendono ad individuare, attraverso la comparazione dei dati energetici, una prima ipotesi dei possibili interventi da pianificare per le diverse tipologie di edificio. Infatti, la diversa incidenza delle dispersioni termiche registrate, posta in relazione funzionale con le diverse componenti (tecnologiche e tipologiche) dei dati geometrico-strutturali e tipologici desunti dai rilievi sugli edifici esistenti, fornisce una possibile "graduatoria degli interventi" di riqualificazione energetica, nel senso di una individuazione del tipo, delle modalità e delle priorità degli interventi di riqualificazione da attivare.

Analisi delle relazioni tra elementi tipologico-costruttivi e fattori di rendimento energetico. L'edilizia residenziale e sociale

SEMPRINI, GIOVANNI;FERRANTE, ANNARITA
2011

Abstract

Il contributo pone in evidenza il risultato di una serie di analisi energetiche condotte su edifici residenziali rappresentativi nel contesto emiliano-romagnolo. L’ampio ventaglio delle soluzioni costruttive poste in essere porta ad individuare diverse modalità di approccio alle problematiche tese alla diminuzione dei consumi energetici; oltre che sulla definizione delle prestazioni degli involucri, il contributo intende operare una comparazione dei dati relativi alle prestazioni energetiche dell'edificio e porre le base per elaborare soluzioni edilizie atte a migliorare, caso per caso, gli apporti passivi. Il risultato finale del progetto di ricerca può essere sintetizzato in uno schema grafico tabellare dove, per ognuna delle strutture analizzate, sono riportati i principali dati quantitativi e qualitativi relativi alle dispersioni termiche. Queste ultime vengono scomposte tra i principali elementi disperdenti, permettendo cosi all’analisi di arrivare a mettere in correlazione le diverse tipologie edilizie e i tipi costruttivi con quelli che risultano, caso per caso, gli elementi più “deboli” sotto il profilo energetico. Il campione di edifici preso in esame è stato scelto in modo da ricoprire, sia a livello storico che qualitativo, le principali tipologie edilizio - costruttive presenti e ricorrenti nel contesto dell’edilizia sociale, tenendo così conto delle diverse modalità costruttive, dei materiali utilizzati, delle differenti soluzioni dimensionali. Dunque, gli obiettivi dello studio tendono ad individuare, attraverso la comparazione dei dati energetici, una prima ipotesi dei possibili interventi da pianificare per le diverse tipologie di edificio. Infatti, la diversa incidenza delle dispersioni termiche registrate, posta in relazione funzionale con le diverse componenti (tecnologiche e tipologiche) dei dati geometrico-strutturali e tipologici desunti dai rilievi sugli edifici esistenti, fornisce una possibile "graduatoria degli interventi" di riqualificazione energetica, nel senso di una individuazione del tipo, delle modalità e delle priorità degli interventi di riqualificazione da attivare.
Caratteri tipologici del costruito e criteri di adeguamento tecnologico e ambientale
79
88
G. Semprini; A. Ferrante
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/112790
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact