Oggetto della presente trattazione è lo studio della risposta sismica non lineare di un ponte esistente e il confronto con la risposta di una struttura di uguali caratteristiche geometriche, progettata secondo la nuova impostazione normativa. La configurazione strutturale è quella tipica adottata per i viadotti: il ponte è costituito da sei campate e cinque pile in c.a. a sezione circolare. L’impalcato è realizzato con travi in c.a.p. semplicemente appoggiate e soletta di completamento continua in grado di trasmettere le azioni orizzontali alle pile. Ai fini dell’analisi non lineare del ponte è stata adottata una modellazione a fibre implementando due modelli: un modello costituito da una singola pila indipendente e un modello bidimensionale dell’intero ponte. La valutazione della struttura è stata effettuata confrontando domanda e capacità in termini di duttilità e resistenza a taglio. Inoltre sono state effettuate analisi dinamiche incrementali per determinare le curve di danno e le accelerazioni di collasso. Infine è stata considerata la componente verticale del sisma al fine di indagare la sua influenza sulla risposta della struttura. I risultati delle analisi hanno consentito di evidenziare il miglioramento della risposta sismica della struttura dimensionata secondo l’attuale approccio normativo.

Analisi sismica non lineare di un ponte a travate con soletta continua

LANDI, LUCA;MERLI, MAURIZIO;GUERRA, LUIGI PIO;
2011

Abstract

Oggetto della presente trattazione è lo studio della risposta sismica non lineare di un ponte esistente e il confronto con la risposta di una struttura di uguali caratteristiche geometriche, progettata secondo la nuova impostazione normativa. La configurazione strutturale è quella tipica adottata per i viadotti: il ponte è costituito da sei campate e cinque pile in c.a. a sezione circolare. L’impalcato è realizzato con travi in c.a.p. semplicemente appoggiate e soletta di completamento continua in grado di trasmettere le azioni orizzontali alle pile. Ai fini dell’analisi non lineare del ponte è stata adottata una modellazione a fibre implementando due modelli: un modello costituito da una singola pila indipendente e un modello bidimensionale dell’intero ponte. La valutazione della struttura è stata effettuata confrontando domanda e capacità in termini di duttilità e resistenza a taglio. Inoltre sono state effettuate analisi dinamiche incrementali per determinare le curve di danno e le accelerazioni di collasso. Infine è stata considerata la componente verticale del sisma al fine di indagare la sua influenza sulla risposta della struttura. I risultati delle analisi hanno consentito di evidenziare il miglioramento della risposta sismica della struttura dimensionata secondo l’attuale approccio normativo.
Atti del XIV Convegno Nazionale L'Ingegneria Sismica in Italia, ANIDIS
1
10
L. Landi; M. Merli; L. P. Guerra; D. Amaranti
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/112525
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact