Il saggio presenta i linemanti di una "teoria delle migrazioni", insistendo in modo particolare sulla necessità di guardare contemporaneamente - tanto dal punto di vista storico quanto da quello teorico - al rapporto che le migrazioni instaurano con lo Stato e a quello che instaurano con il capitalismo. Sulla base di un'ampia discussione dello "stato dell'arte" negli studi sulle migrazioni, viene in particolare sottolineata l'importanza delle pratiche soggettive dei migranti come prosettiva privilegiata per la ricerca.

Autonomia delle migrazioni. Lineamenti di un approccio teorico

MEZZADRA, SANDRO
2011

Abstract

Il saggio presenta i linemanti di una "teoria delle migrazioni", insistendo in modo particolare sulla necessità di guardare contemporaneamente - tanto dal punto di vista storico quanto da quello teorico - al rapporto che le migrazioni instaurano con lo Stato e a quello che instaurano con il capitalismo. Sulla base di un'ampia discussione dello "stato dell'arte" negli studi sulle migrazioni, viene in particolare sottolineata l'importanza delle pratiche soggettive dei migranti come prosettiva privilegiata per la ricerca.
OUTIS!
S. Mezzadra
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/112455
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact