La recensione esamina la raccolta di racconti di Nadine Gordimer soffermandosi sulle questioni ancora aperte nella società sudafricana, il conflitto razziale e il disorientamento nel post-apartheid, così come vicende di personale dislocamento e sospensione.

Nadine Gordimer, Beethoven era per un sedicesimo nero.

ZULLO, FEDERICA
2008

Abstract

La recensione esamina la raccolta di racconti di Nadine Gordimer soffermandosi sulle questioni ancora aperte nella società sudafricana, il conflitto razziale e il disorientamento nel post-apartheid, così come vicende di personale dislocamento e sospensione.
F. Zullo
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/110001
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact