Retribuzioni basse, riduzione della libertà di rischiare, mancata visione a lungo termine, restrizioni nell’uso della pubblicità e del marketing, valutazione delle performance solo in base ai costi generali: queste sono solo alcune delle costrizioni a cui il non profit italiano è sottoposto. Per superarle, dobbiamo trovare il coraggio di cambiare mentalità, dobbiamo definire un nuovo paradigma etico premiando coloro che ottengono più risultati e non coloro che spendono meno.

Il settore non profit: limiti e potenzialità

MELANDRI, VALERIO
2011

Abstract

Retribuzioni basse, riduzione della libertà di rischiare, mancata visione a lungo termine, restrizioni nell’uso della pubblicità e del marketing, valutazione delle performance solo in base ai costi generali: queste sono solo alcune delle costrizioni a cui il non profit italiano è sottoposto. Per superarle, dobbiamo trovare il coraggio di cambiare mentalità, dobbiamo definire un nuovo paradigma etico premiando coloro che ottengono più risultati e non coloro che spendono meno.
V. Melandri
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/109548
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact