Tra le strategie di controllo degli insetti dannosi in frutteto, la lotta integrata si è particolarmente diffusa negli ultimi anni. Tale metodo richiede il monitoraggio dei fitofagi con l’impiego di trappole a feromoni periodicamente controllate dall’agricoltore. In tale ambito elevata attenzione deve essere rivolta alla Cydia pomonella (L.), meglio conosciuta come carpocapsa, in quanto è stato ampiamente dimostrato che è in grado di determinare danni rilevanti nei meleti. La sezione di Ingegneria Agraria dell’Università di Bologna è da anni impegnata in progetti di ricerca che hanno come obiettivo lo sviluppo di un sistema elettronico per il monitoraggio automatico della presenza dei lepidotteri. Il sistema elettronico realizzato, del quale qui si riferisce, è in grado di rilevare con frequenza programmabile l’insetto catturato e di inviare l’immagine ad un centro remoto. Le prestazioni della trappola elettronica, a confronto con il sistema tradizionale, sono state rilevate in un meleto. I risultati hanno mostrato che l’efficienza di cattura del dispositivo elettronico è equivalente a quella della trappola tradizionale. Il sistema elettronico di monitoraggio ha consentito inoltre di effettuare un facile riconoscimento della carpocapsa dall’immagine trasmessa.

Sistema elettronico per il monitoraggio di insetti dannosi in frutteto

GUARNIERI, ADRIANO;MOLARI, GIOVANNI;RONDELLI, VALDA
2011

Abstract

Tra le strategie di controllo degli insetti dannosi in frutteto, la lotta integrata si è particolarmente diffusa negli ultimi anni. Tale metodo richiede il monitoraggio dei fitofagi con l’impiego di trappole a feromoni periodicamente controllate dall’agricoltore. In tale ambito elevata attenzione deve essere rivolta alla Cydia pomonella (L.), meglio conosciuta come carpocapsa, in quanto è stato ampiamente dimostrato che è in grado di determinare danni rilevanti nei meleti. La sezione di Ingegneria Agraria dell’Università di Bologna è da anni impegnata in progetti di ricerca che hanno come obiettivo lo sviluppo di un sistema elettronico per il monitoraggio automatico della presenza dei lepidotteri. Il sistema elettronico realizzato, del quale qui si riferisce, è in grado di rilevare con frequenza programmabile l’insetto catturato e di inviare l’immagine ad un centro remoto. Le prestazioni della trappola elettronica, a confronto con il sistema tradizionale, sono state rilevate in un meleto. I risultati hanno mostrato che l’efficienza di cattura del dispositivo elettronico è equivalente a quella della trappola tradizionale. Il sistema elettronico di monitoraggio ha consentito inoltre di effettuare un facile riconoscimento della carpocapsa dall’immagine trasmessa.
Gestione e controllo dei sistemi agrari e forestali – Memorie
1
7
Guarnieri A.; Molari G.; Rondelli V.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/109086
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact