Lo studio delle tessere vetrose trovate negli scavi della basilica di S.Severo, Classe (Ravenna), del VI sec. d.C., ha stimolato un confronto fra questi materiali e quelli impiegati nelle decorazioni delle altre chiese ravennati della stessa epoca. Il confronto è stato effettuato anche con i materiali prodotti o utilizzati nella vetreria attiva nello stesso periodo a Classe per verificare se vi era una tecnologia comune fra questa e la produzione coeva di vetro musivo. La tipologia delle tessere di S.Severo cor-risponde pienamente a quella dei vetri musivi delle altre chiese ravennati del V-VI secolo, tutti clas-sificabili come vetri silicatico-sodico-calcici, ottenuti con impiego di natron quale fondente. Invece è stata verificato che, nel complesso, non vi è corrispondenza fra la produzione di Classe e quella dei vetri musivi. E’ stata discussa, in particolare, la tecnologia di produzione dei vetri musivi rossi, con colore dovuto alla presenza di rame metallico e/o di cuprite (Cu2O). Per tali vetri è stato ipotiz-zato l’uso di rottami di piombo e della lega piombo-stagno, oltre ad aggiunte di cenere del combu-stibile vegetale, per ottenere le opportune condizioni riducenti nel processo di fusione.

VETRO MUSIVO DEL VI SECOLO DAGLI SCAVI DELLA BASILICA DI S.SEVERO A CLASSE (RAVENNA)

FIORI, CESARE
2011

Abstract

Lo studio delle tessere vetrose trovate negli scavi della basilica di S.Severo, Classe (Ravenna), del VI sec. d.C., ha stimolato un confronto fra questi materiali e quelli impiegati nelle decorazioni delle altre chiese ravennati della stessa epoca. Il confronto è stato effettuato anche con i materiali prodotti o utilizzati nella vetreria attiva nello stesso periodo a Classe per verificare se vi era una tecnologia comune fra questa e la produzione coeva di vetro musivo. La tipologia delle tessere di S.Severo cor-risponde pienamente a quella dei vetri musivi delle altre chiese ravennati del V-VI secolo, tutti clas-sificabili come vetri silicatico-sodico-calcici, ottenuti con impiego di natron quale fondente. Invece è stata verificato che, nel complesso, non vi è corrispondenza fra la produzione di Classe e quella dei vetri musivi. E’ stata discussa, in particolare, la tecnologia di produzione dei vetri musivi rossi, con colore dovuto alla presenza di rame metallico e/o di cuprite (Cu2O). Per tali vetri è stato ipotiz-zato l’uso di rottami di piombo e della lega piombo-stagno, oltre ad aggiunte di cenere del combu-stibile vegetale, per ottenere le opportune condizioni riducenti nel processo di fusione.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/108933
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact