LE FASI LIQUIDO CRISTALLINE NELLA DETERMINAZIONE DELLA CONFIGURAZIONE ASSOLUTA. UN APPROCCIO COMPLEMENTARE ALLE SPETTROSCOPIE CHIROOTTICHE