Meglio soli che male accompagnati: lo strano caso della comprensione di un testo scientifico