L'articolo ritorna su temi studiati ma alla luce di nuove cosiderazioni in particolare sulla eterogeneità del blasone pichense dopo le concessioni dell'imperatore Sigismondo. La presenza dello stemma lussemburghese poi "ereditato" dalla comunità di Concordia propone considerazioni non ancora definitive sulla simbologia de potere signorile e comunitaria.

I colori del potere: alcune considerazioni fenomenologiche sull'araldica pichense dei primi secoli

TUSINI, GIAN LUCA
2011

Abstract

L'articolo ritorna su temi studiati ma alla luce di nuove cosiderazioni in particolare sulla eterogeneità del blasone pichense dopo le concessioni dell'imperatore Sigismondo. La presenza dello stemma lussemburghese poi "ereditato" dalla comunità di Concordia propone considerazioni non ancora definitive sulla simbologia de potere signorile e comunitaria.
G. L. Tusini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/106406
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact