La carriera di Marta Abba e le "parole inutili" di Luigi Pirandello