Riassunto. Il priming sintattico, o strutturale, è il fenomeno per cui l’elaborazione di una struttura linguistica è facilitata quando la medesima struttura è stata appena elaborata. In questa rassegna analizziamo gli studi relativi a parlanti adulti monolingui con competenza normale, a partire dal lavoro pionieristico di Bock (1986). Mettiamo a confronto studi di produzione, di comprensione e cross-modali, descrivendo i paradigmi impiegati ed evidenziando l’importanza di prevedere una condizione di controllo. Discutiamo tre fattori che concorrono a spiegare la varietà dei risultati ottenuti: il tipo di elaborazione (comprensione vs. produzione), la ripetizione di elementi lessicali di classe aperta, la distinzione fra argomenti e aggiunti. Trattiamo, inoltre, della ripetizione di elementi lessicali di classe chiusa e della ripetizione della struttura tematica come possibili spiegazioni alternative del fenomeno. Presentiamo, infine, i risultati sperimentali sulla persistenza nel tempo dell’effetto e le interpretazioni teoriche cui hanno dato luogo.

L’effetto di priming nello studio della sintassi

CARAMELLI, NICCOLETTA
2011

Abstract

Riassunto. Il priming sintattico, o strutturale, è il fenomeno per cui l’elaborazione di una struttura linguistica è facilitata quando la medesima struttura è stata appena elaborata. In questa rassegna analizziamo gli studi relativi a parlanti adulti monolingui con competenza normale, a partire dal lavoro pionieristico di Bock (1986). Mettiamo a confronto studi di produzione, di comprensione e cross-modali, descrivendo i paradigmi impiegati ed evidenziando l’importanza di prevedere una condizione di controllo. Discutiamo tre fattori che concorrono a spiegare la varietà dei risultati ottenuti: il tipo di elaborazione (comprensione vs. produzione), la ripetizione di elementi lessicali di classe aperta, la distinzione fra argomenti e aggiunti. Trattiamo, inoltre, della ripetizione di elementi lessicali di classe chiusa e della ripetizione della struttura tematica come possibili spiegazioni alternative del fenomeno. Presentiamo, infine, i risultati sperimentali sulla persistenza nel tempo dell’effetto e le interpretazioni teoriche cui hanno dato luogo.
C. Gambi; N. Caramelli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/105183
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact