In Mozambico le strutture della circolazione della popolazione africana e dei controlli coloniali nel centrale Distretto di Beira durante gli anni '40 e '50 indicano che la frontiera internazionale probabilmente era più permeabile dei confini interni. Questa conclusione è vera se si considerano i due tipi di confini in rapporto al movimento indipendente delle persone e alle modalità con cui si svilupparono dei legami transnazionali. Tuttavia, la frontiera internazionale in effetti acquisì valore nel tempo se si considera il suo impatto sui rapporti di lavoro dei migranti con la potenza coloniale. Infatti, le relazioni di lavoro e sociali erano plasmate dal sistema del lavoro-forzato quasi ovunque nel Distretto, mentre la realtà al di là della frontiera internazionale era completamente diversa. Questa analisi ci permette di discutere alcuni elementi dell'attuale discorso sul transnazionalismo in rapporto ai confini statali in Africa australe: essi devono essere considerati deboli o forti a seconda del fattore che decidiamo di mettere in primo piano.

Lavoratori di frontiera: migrazioni e confini nelle regioni centrali del Mozambico

TORNIMBENI, CORRADO
2004

Abstract

In Mozambico le strutture della circolazione della popolazione africana e dei controlli coloniali nel centrale Distretto di Beira durante gli anni '40 e '50 indicano che la frontiera internazionale probabilmente era più permeabile dei confini interni. Questa conclusione è vera se si considerano i due tipi di confini in rapporto al movimento indipendente delle persone e alle modalità con cui si svilupparono dei legami transnazionali. Tuttavia, la frontiera internazionale in effetti acquisì valore nel tempo se si considera il suo impatto sui rapporti di lavoro dei migranti con la potenza coloniale. Infatti, le relazioni di lavoro e sociali erano plasmate dal sistema del lavoro-forzato quasi ovunque nel Distretto, mentre la realtà al di là della frontiera internazionale era completamente diversa. Questa analisi ci permette di discutere alcuni elementi dell'attuale discorso sul transnazionalismo in rapporto ai confini statali in Africa australe: essi devono essere considerati deboli o forti a seconda del fattore che decidiamo di mettere in primo piano.
C. Tornimbeni
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/104915
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact