Memoria e riconoscimento: il caso della Germania Orientale