Musica e perfezionamento dell’uomo: John Gregory e l’Inghilterra del Settecento