Itinerari dello stigma: pericolosità del folle o rappresentazioni pericolose?