L'intervento traccia l'evoluzione del mulino di Ponte Poledrano, grande opificio collegato alla delizia prediletta e alla più grande tenuta agricola della famiglia Bentivoglio; oltre alle ricadute economiche, fondamentali per il mantenimento della leadership in città, si valutano le valenze simboliche del mulino, che permette di identificare il signore quale pater patriae che si occupa del nutrimento dei cittadini

Il Mulino di Bentivoglio tra età bassomedievale e prima Età Moderna

DURANTI, TOMMASO
2009

Abstract

L'intervento traccia l'evoluzione del mulino di Ponte Poledrano, grande opificio collegato alla delizia prediletta e alla più grande tenuta agricola della famiglia Bentivoglio; oltre alle ricadute economiche, fondamentali per il mantenimento della leadership in città, si valutano le valenze simboliche del mulino, che permette di identificare il signore quale pater patriae che si occupa del nutrimento dei cittadini
Mulini, canali e comunità della pianura bolognese tra Medioevo e Ottocento, a cura di P. Galetti e B. Andreolli, Bologna 2009,
139
150
T. Duranti
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/102358
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact