Una storia a due dimensioni