TRA VECCHIO E NUOVO: EUROSCETTICISMO E PRAGMATISMO