Il saggio evidenzia il contributo molto attuale dello psichiatra francese Pierre Janet alla costruzione di una relazione di aiuto, di cura e anche riabilitativa con persone disabili mentali. Il suo modo di concepire lo spazio terapeutico come spazio d'incontro e d'ascolto, la sua metodologia di osservazione ; una osservazione che tende soprattutto a comprendere il funzionamento della persona lasciando spazio al suo racconto. la metodologia relazionale e fenomenologica di Janet può aiutare molto oggi gli operatori che lavorano con disabili intellettivi e mentali; i suoi studi sull'intelligenza prima del linguaggio sono ancora oggi insuperati.

L'approche de Pierre Janet à la relation thérapeutique: une contribution méthodologique pour qui intervient dans le domaine de l'éducation et de la réhabilitation des handicapés mentaux

GOUSSOT, ALAIN
2009

Abstract

Il saggio evidenzia il contributo molto attuale dello psichiatra francese Pierre Janet alla costruzione di una relazione di aiuto, di cura e anche riabilitativa con persone disabili mentali. Il suo modo di concepire lo spazio terapeutico come spazio d'incontro e d'ascolto, la sua metodologia di osservazione ; una osservazione che tende soprattutto a comprendere il funzionamento della persona lasciando spazio al suo racconto. la metodologia relazionale e fenomenologica di Janet può aiutare molto oggi gli operatori che lavorano con disabili intellettivi e mentali; i suoi studi sull'intelligenza prima del linguaggio sono ancora oggi insuperati.
A.Goussot
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/100467
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact