Il problema della conoscenza tra Nicolai Hartmann e Max Scheler