Si presenta e discute l'incipit dei "Pensieri" di Leopardi, nel quale lo scrittore manifesta il proprio pensiero sulla società e sul "mondo", definendolo "una lega di birbanti contro gli uomini da bene e di vili contro i generosi". Si illustra inoltre l'importanza della raccolta dei "Pensieri" di Leopardi nella tradizione aforistica italiana.

Giacomo Leopardi, "Pensieri"

RUOZZI, GINO
2010

Abstract

Si presenta e discute l'incipit dei "Pensieri" di Leopardi, nel quale lo scrittore manifesta il proprio pensiero sulla società e sul "mondo", definendolo "una lega di birbanti contro gli uomini da bene e di vili contro i generosi". Si illustra inoltre l'importanza della raccolta dei "Pensieri" di Leopardi nella tradizione aforistica italiana.
L'incipit e la tradizione letteraria italiana. Ottocento
79
85
G. Ruozzi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/99958
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact