Forma e formule: il "tecnico filosofo" e la ri-costruzione di una disciplina