Il contributo si propone di chiarire il rapporto fra attività di intelligence e attività di polizia che sta caratterizzando anche il sistema penale italiano, in un'epoca in cui la politica criminale appare, in linea generale, orientata nel senso della prevenzione più che della repressione.

121) Attività di intelligence e diritto penale della prevenzione,

ORLANDI, RENZO
2010

Abstract

Il contributo si propone di chiarire il rapporto fra attività di intelligence e attività di polizia che sta caratterizzando anche il sistema penale italiano, in un'epoca in cui la politica criminale appare, in linea generale, orientata nel senso della prevenzione più che della repressione.
Nuovi profili del segreto di Stato e dell'attività di intelligence
227
240
R. Orlandi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/99174
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact