Negli ultimi 4-5 anni è andato crescendo notevolmente l’interesse degli studiosi della traduzione audiovisiva e multimediale per i servizi di mediazione indirizzati ai diversamente abili (Special Needs): innanzitutto la sottotitolazione e l’interpretazione in linguaggio dei segni per i non udenti, ma anche l’audiodescrizione per i non vedenti. Si pensi, per esempio, alle ultime due edizioni del convegno internazionale biennale Languages and the Media 2006 & 2008 di Berlino, molto rappresentativo degli sviluppi del settore, che sono state dominate da queste tematiche; alla giornata di studi internazionale tenutasi presso l’università di Bologna (sede di Forlì) sul Respeaking nel novembre del 2006; o al lancio nel 2007 da parte di St. Jerome di una rivista dedicata ai Special Needs intitolata: The Sign Language Translator and Interpreter. Il progetto di ricerca finanziata con questo assegno è volto ad avviare un percorso di ricerca strutturato che affronti le problematiche legate a tutti i servizi di mediazione per i diversamente abili in Italia, puntando inizialmente l’attenzione sul tipo attualmente più diffuso nel nostro paese, ovvero la sottotitolazione televisiva per non udenti. Il progetto è reso possibile grazie al finanziamento di una azienda del settore: la Colby Srl di Milano. Il vincitore dell'assegno è Irene Frosi. Mentre il coordinatore è coadiuvato dalla Prof.ssa Gabriele Mack dell'università di Bologna.

La sottotitolazione televisiva per non udenti in Italia. Proposta di un modello di qualità per i servizi di sottotitolazione registrati e live.

RUNDLE, CHRISTOPHER
2011

Abstract

Negli ultimi 4-5 anni è andato crescendo notevolmente l’interesse degli studiosi della traduzione audiovisiva e multimediale per i servizi di mediazione indirizzati ai diversamente abili (Special Needs): innanzitutto la sottotitolazione e l’interpretazione in linguaggio dei segni per i non udenti, ma anche l’audiodescrizione per i non vedenti. Si pensi, per esempio, alle ultime due edizioni del convegno internazionale biennale Languages and the Media 2006 & 2008 di Berlino, molto rappresentativo degli sviluppi del settore, che sono state dominate da queste tematiche; alla giornata di studi internazionale tenutasi presso l’università di Bologna (sede di Forlì) sul Respeaking nel novembre del 2006; o al lancio nel 2007 da parte di St. Jerome di una rivista dedicata ai Special Needs intitolata: The Sign Language Translator and Interpreter. Il progetto di ricerca finanziata con questo assegno è volto ad avviare un percorso di ricerca strutturato che affronti le problematiche legate a tutti i servizi di mediazione per i diversamente abili in Italia, puntando inizialmente l’attenzione sul tipo attualmente più diffuso nel nostro paese, ovvero la sottotitolazione televisiva per non udenti. Il progetto è reso possibile grazie al finanziamento di una azienda del settore: la Colby Srl di Milano. Il vincitore dell'assegno è Irene Frosi. Mentre il coordinatore è coadiuvato dalla Prof.ssa Gabriele Mack dell'università di Bologna.
Christopher Rundle
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/98427
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact