Il saggio analizza la rappresentazione delle donne migranti in più di trecento articoli - di cui si sono considerate le immagini, il titolo e l'occhiello - tratti dai maggiori settimanali italiani ("L'Espresso", "Panorama", "Europeo", "Famiglia Cristiana; ecc.) e pubblicati negli ultimi trent'anni. Lavorando sul modo in cui le immagini sono costruite, e anche sulle modalità attraverso cui il linguaggio verbale àncora, ovvero rende più complesso, ovvero, ancora, distorce il significato delle immagini, questo scritto rileva come la figura della donna straniera sia stata, e ancora si trovi, a essere ingabbiata in tre tipologie ricorrenti: la donna-cura, madre salvifica, la donna-prostituta e la donna straniera esotica. Questo insieme di rappresentazioni, oltre a non sviluppare alcun discorso sulle caratteristiche specifiche e peculiari dell'"Altra", rinforza desueti stereotipi di genere e conferma paure e timori propri della cultura italiana, e non certo delle culture altre e straniere.

Che genere di straniere? Immagini, costrutti e sperimentazioni sul soggetto femminile altro

DEMARIA, CRISTINA;
2010

Abstract

Il saggio analizza la rappresentazione delle donne migranti in più di trecento articoli - di cui si sono considerate le immagini, il titolo e l'occhiello - tratti dai maggiori settimanali italiani ("L'Espresso", "Panorama", "Europeo", "Famiglia Cristiana; ecc.) e pubblicati negli ultimi trent'anni. Lavorando sul modo in cui le immagini sono costruite, e anche sulle modalità attraverso cui il linguaggio verbale àncora, ovvero rende più complesso, ovvero, ancora, distorce il significato delle immagini, questo scritto rileva come la figura della donna straniera sia stata, e ancora si trovi, a essere ingabbiata in tre tipologie ricorrenti: la donna-cura, madre salvifica, la donna-prostituta e la donna straniera esotica. Questo insieme di rappresentazioni, oltre a non sviluppare alcun discorso sulle caratteristiche specifiche e peculiari dell'"Altra", rinforza desueti stereotipi di genere e conferma paure e timori propri della cultura italiana, e non certo delle culture altre e straniere.
FACCE DA STRANIERO. 30 anni di fotografia e giornalismo sull'immigrazione in Italia
211
233
C. Demaria; F. Decimo
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/98121
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact