Il materiale cartografico e librario conservato presso il Fondo della sede di Geografia di via Guerrazzi 20, il cui patrimonio è recentemente divenuto parte della Biblioteca del Dipartimento di Discipline Storiche, Antropologiche e Geografiche, è stato esposto presso il Plesso di San Giovanni in Monte. La mostra, collocata nell'ambito della manifestazione ArteLibro (Bologna, settembre 2010), che ha coinvolto anche l'Università di Bologna, ha avuto lo scopo di far conoscere al pubblico, ma anche agli studenti dei corsi di laurea in Geografia, questa ricca collezione di carte e volumi antichi. L’elaborazione del catalogo è stata anche l’occasione per avviare una campagna di digitalizzazione del fondo che in futuro potrà essere facilmente fruibile per la conoscenza e lo studio. Sono stati esposti libri di grande pregio: due edizioni cinquecentesche della Geografia di Tolomeo; l'atlante "Italia" di Giovanni Antonio Magini (1620); la "Historia delle genti et della natura delle cose settentrionali" di Olaus Magnus (1565); la "Descrittione di tutti i Paesi Bassi" di Lodovico Guicciardini (1567) e altre opere geografiche del Seicento e del Settecento. Sono inoltre state esposte carte geografiche a stampa e manoscritte realizzate fra la fine del Cinquecento e la fine del Settecento, relative alla pianura emiliano-romagnola.

Lo scrigno di idee: dalla "Geographia" di Tolomeo alla cartografia del XIX secolo. Un breve itinerario fra carte e libri antichi della sezione di Geografia. Mostra di Cartografia Storica

FEDERZONI, LAURA;MASOTTI, LUCIA;PISTOCCHI, FILIPPO;PROTO, MATTEO
2010

Abstract

Il materiale cartografico e librario conservato presso il Fondo della sede di Geografia di via Guerrazzi 20, il cui patrimonio è recentemente divenuto parte della Biblioteca del Dipartimento di Discipline Storiche, Antropologiche e Geografiche, è stato esposto presso il Plesso di San Giovanni in Monte. La mostra, collocata nell'ambito della manifestazione ArteLibro (Bologna, settembre 2010), che ha coinvolto anche l'Università di Bologna, ha avuto lo scopo di far conoscere al pubblico, ma anche agli studenti dei corsi di laurea in Geografia, questa ricca collezione di carte e volumi antichi. L’elaborazione del catalogo è stata anche l’occasione per avviare una campagna di digitalizzazione del fondo che in futuro potrà essere facilmente fruibile per la conoscenza e lo studio. Sono stati esposti libri di grande pregio: due edizioni cinquecentesche della Geografia di Tolomeo; l'atlante "Italia" di Giovanni Antonio Magini (1620); la "Historia delle genti et della natura delle cose settentrionali" di Olaus Magnus (1565); la "Descrittione di tutti i Paesi Bassi" di Lodovico Guicciardini (1567) e altre opere geografiche del Seicento e del Settecento. Sono inoltre state esposte carte geografiche a stampa e manoscritte realizzate fra la fine del Cinquecento e la fine del Settecento, relative alla pianura emiliano-romagnola.
L. Federzoni; L. Masotti; F. Pistocchi; M. Proto
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/97629
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact