Quella delle allieve di Vito Volterra (1860-1940) – matematico di fama, chiamato all’estero Mister Italian Science, senatore illustre, organizzatore di straordinarie imprese istituzionali nazionali e internazionali – è la storia di un percorso di crescita e di riscatto intellettuale di abili ricercatrici al seguito di un maestro geniale che con il loro lavoro serio e onesto ci permettono di tracciare un’immagine più veritiera della pratica scientifica quotidiana fra Otto e Novecento. Volterra fu un matematico un po’ speciale che sosteneva le sue scolare e le aiutava a fare carriera, conferendo così pari dignità ad entrambi i sessi nelle aule e nei laboratori della scienza e della tecnica, contrariamente all’ideologia allora ricorrente secondo la quale la donna non era in grado di librarsi nell’alto dei cieli matematici. Attraverso l’analisi di corrispondenze inedite e il recupero di note indirizzate a Volterra e da lui accuratamente conservate, questo volume illumina l’attività, finora poco visibile, di Cornelia Fabri, Elena ed Eleonora Freda, Emma Sciolette, Cesira Orlandi, Pierina Quintili, Giuditta Graziani, Gina Zanoni, mentre contribuisce ad arricchire di nuove sfumature sia il contesto accademico del tempo sia la figura di uno scienziato di prima grandezza come Vito Volterra.

Un matematico un po' speciale: Vito Volterra e le sue allieve

LINGUERRI, SANDRA
2010

Abstract

Quella delle allieve di Vito Volterra (1860-1940) – matematico di fama, chiamato all’estero Mister Italian Science, senatore illustre, organizzatore di straordinarie imprese istituzionali nazionali e internazionali – è la storia di un percorso di crescita e di riscatto intellettuale di abili ricercatrici al seguito di un maestro geniale che con il loro lavoro serio e onesto ci permettono di tracciare un’immagine più veritiera della pratica scientifica quotidiana fra Otto e Novecento. Volterra fu un matematico un po’ speciale che sosteneva le sue scolare e le aiutava a fare carriera, conferendo così pari dignità ad entrambi i sessi nelle aule e nei laboratori della scienza e della tecnica, contrariamente all’ideologia allora ricorrente secondo la quale la donna non era in grado di librarsi nell’alto dei cieli matematici. Attraverso l’analisi di corrispondenze inedite e il recupero di note indirizzate a Volterra e da lui accuratamente conservate, questo volume illumina l’attività, finora poco visibile, di Cornelia Fabri, Elena ed Eleonora Freda, Emma Sciolette, Cesira Orlandi, Pierina Quintili, Giuditta Graziani, Gina Zanoni, mentre contribuisce ad arricchire di nuove sfumature sia il contesto accademico del tempo sia la figura di uno scienziato di prima grandezza come Vito Volterra.
199
9788883428593
S. Linguerri
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/97574
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact