Il contributo prende in esame i disegni, mai studiati in precedenza, che illustrano i manoscritti delle Historiae Ferrarienses, opera di Pellegrino Prisciani dedicata al duca Ercole I d’Este. Il saggio mostra dapprima la stretta relazione dei disegni con il testo, riconoscendo l’importanza del controllo esercitato da Prisciani sul lavoro del disegnatore e l’efficacia comunicativa che ne deriva alle immagini. Ne studia poi lo stile, mettendo in rilievo i legami dei disegni con la cultura veneto-ferrarese e avanzando, con puntuali confronti, l’ipotesi di riconoscervi all’opera il Maestro del Plinio di Pico, miniatore e autore di disegni per incunaboli e xilografie attivo tra Ferrara e Venezia fra Quattrocento e Cinquecento. Dall’analisi nasce l’ipotesi ulteriore di riconoscere in lui l’autore del disegno della Veduta di Ferrara, interessante xilografia coeva conservata alla Biblioteca Estense di Modena, attualmente ritenuta di autore ignoto.

Una connessione adriatica a fine Quattrocento. I disegni delle Historiae Ferrariae di Pellegrino Prisciani tra Ferrara e Venezia, e una proposta per la xilografia con la Veduta di Ferrara della Biblioteca Estense di Modena / sonia cavicchioli. - STAMPA. - (2023), pp. 283-301.

Una connessione adriatica a fine Quattrocento. I disegni delle Historiae Ferrariae di Pellegrino Prisciani tra Ferrara e Venezia, e una proposta per la xilografia con la Veduta di Ferrara della Biblioteca Estense di Modena

sonia cavicchioli
2023

Abstract

Il contributo prende in esame i disegni, mai studiati in precedenza, che illustrano i manoscritti delle Historiae Ferrarienses, opera di Pellegrino Prisciani dedicata al duca Ercole I d’Este. Il saggio mostra dapprima la stretta relazione dei disegni con il testo, riconoscendo l’importanza del controllo esercitato da Prisciani sul lavoro del disegnatore e l’efficacia comunicativa che ne deriva alle immagini. Ne studia poi lo stile, mettendo in rilievo i legami dei disegni con la cultura veneto-ferrarese e avanzando, con puntuali confronti, l’ipotesi di riconoscervi all’opera il Maestro del Plinio di Pico, miniatore e autore di disegni per incunaboli e xilografie attivo tra Ferrara e Venezia fra Quattrocento e Cinquecento. Dall’analisi nasce l’ipotesi ulteriore di riconoscere in lui l’autore del disegno della Veduta di Ferrara, interessante xilografia coeva conservata alla Biblioteca Estense di Modena, attualmente ritenuta di autore ignoto.
2023
Le Marche e l’Adriatico nel Quattrocento Arte e architettura tra eredità gotica e Rinascimento dell’antico
283
301
Una connessione adriatica a fine Quattrocento. I disegni delle Historiae Ferrariae di Pellegrino Prisciani tra Ferrara e Venezia, e una proposta per la xilografia con la Veduta di Ferrara della Biblioteca Estense di Modena / sonia cavicchioli. - STAMPA. - (2023), pp. 283-301.
sonia cavicchioli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/960597
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact